Onemore facilita l’imprenditore nella realizzazione della propria idea di impresa, rispondendo alle richieste del mercato per ottimizzare le performance aziendali attraverso sistemi di gestione personalizzati, consulenza organizzativa e di direzione.
Vai al sito
Pratika Growup è una struttura integrata e completa, in grado di supportare le aziende nella gestione dei rischi aziendali. Opera su tutto il territorio nazionale con sede principale in Friuli Venezia Giulia ed è composta da Pratika, OneMore e Consorzio ZeroCento
Vai al sito
Consorzio Zerocento si occupa di formazione obbligatoria, aggiornamento professionale delle risorse umane e sviluppo aziendale, affiancando le imprese anche nell’accesso ai contributi nazionali e UE.
Vai al sito

Circolari

Download
06/02/2018 - Comunicazione MUD
Spett.le Cliente, comunichiamo che entro il 30 aprile 2018 dovrà essere inoltrata la comunicazione MUD (Modello Unico Dichiarazione Ambientale) relativa i rifiuti prodotti e smaltiti nell’anno 2017 all’interno della Vs. Azienda. ...

Spett.le Cliente,

comunichiamo che entro il 30 aprile 2018 dovrà essere inoltrata la comunicazione MUD (Modello Unico Dichiarazione Ambientale) relativa i rifiuti prodotti e smaltiti nell’anno 2017 all’interno della Vs. Azienda.

I soggetti tenuti alla presentazione del MUD – Comunicazione Rifiuti sono:

-  Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi;

- Imprese ed enti produttori che hanno più di dieci dipendenti e sono produttori iniziali di rifiuti non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi;

- Chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto rifiuti;

- Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

- Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento rifiuti.

Pratika s.r.l. offre il servizio di elaborazione ed inoltro MUD per via telematica previa firma del relativo modulo di conferimento d’incarico. I costi del servizio sono i seguenti:

Servizio

Costo (€)

1

Verifica di assoggettabilità o assistenza

50,00

2

MUD base con un solo rifiuto (codice CER)

130,00 *

3

Ogni ulteriore scheda rifiuto

20,00 *

4

Ricostruzione delle informazioni e dei totali al fine dei dati da comunicare

35,00/ora

* esclusi i versamenti dei diritti di segreteria (€ 10,00).

Al fine di assicurare una precisa e tempestiva programmazione Vi chiediamo di segnalarci la Vostra eventuale adesione al servizio entro e non oltre il giorno mercoledì 28 febbraio 2018, altrimenti non saremo in grado di garantire il corretto assolvimento di tale adempimento.

Per sapere se la Vostra azienda deve compilare la dichiarazione MUD Vi invitiamo a mandare una e-mail al seguente indirizzo: nicole.vicedomini@gruppopk.com.       


Download
Sicurezza 05/02/2018 - Regolamentazione carico/scarico merci
Spett. Cliente, con la presente Comunicazione per sensibilizzarvi sulla problematica relativa alla filiera del trasporto merci per capire a chi compete il corretto posizionamento del carico sul veicolo ed il relativo scarico. ...

Spett. Cliente,

con la presente Comunicazione per sensibilizzarvi sulla problematica relativa alla filiera del trasporto merci per capire a chi compete il corretto posizionamento del carico sul veicolo ed il relativo scarico.

A chi si rivolge

Committenti che si servono di aziende di trasporto e conducenti.

Cosa fare

Si consiglia di stipulare un accordo contrattuale sulle responsabilità funzionali.

La legge prevede che il trasporto inizia nel momento in cui la merce è stata caricata sul veicolo e termina quando la stessa viene messa a disposizione del destinatario nel luogo indicato per lo scarico. In conclusione, le responsabilità del carico restano, in assenza di accordi, del caricatore.

Il trasportatore, nonché l’autista, non ha alcuna autorizzazione ad eseguire le operazioni di carico e scarico della merce.

Deve invece posizionare l'automezzo nel punto di carico/scarico designato dal destinatario e deve rispettare le istruzioni del sito e le segnalazioni di sicurezza e verificare il corretto posizionamento del carico e la tenuta dei dispositivi di chiusura dopo lo scarico.

 

In definitiva, salvo espressa pattuizione, il trasportatore, non è obbligato a movimentare la merce per operazioni di carico e scarico.

È indispensabile che i fornitori esterni vengano informati sempre, all’ingresso in azienda, circa il luogo di carico e di scarico delle merci ed il percorso da seguire all’andata e al ritorno.

Azioni

Installare la cartellonistica e i poster in azienda e consegnare gli allegati:

All 01_Procedure di accesso in azienda

All 02_Concessione uso attrezzature

All 03_Pieghevole autista

Per ulteriori informazioni contattarci al 0432.807545 o scrivere all’indirizzo info@gruppopk.com


Sicurezza 01/02/2018 - Fitosanitari
Di seguito alcune informazioni inerenti la vendita e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari. ...

Spett. Cliente,

di seguito inviamo alcune informazioni inerenti la vendita e lo stoccaggio dei prodotti fitosanitari.

A chi si rivolge

Utilizzatori e venditori di fitosanitari

Indicazioni

La vendita ed il commercio di fitosanitari deve essere autorizzata dal sindaco, e dall’ASL/AUSL territorialmente competente.

Per i prodotti fitosanitari tossici e nocivi dev'essere presente il registro di carico (ingressi) e scarico (uscite) dei prodotti.

L'acquisto dei prodotti sopracitati è riservato a coloro che sono muniti di autorizzazione di validità quinquennale (c.d. patentino) dopo aver effettuato la formazione specifica.

È vietato far utilizzare i prodotti fitosanitari a minori, donne in gravidanza e a lavoratori interinali.

I depositi devono:

-  Prevedere in loco del materiale inerte assorbente (es. sabbia, argilla espansa; rigorosamente vietata la segatura e altri materiali combustibili);

-  Avere un’altezza minima di 3 metri;

-  Avere le pareti trattate con pitture idrorepellenti;

-  Avere i pavimenti impermeabili e privi di fessurazioni;

-  Avere l’areazione mediante finestrature;

-  Avere l’impianto elettrico conforme a quanto stabilito dalla normativa in vigore in tutti i suoi componenti;

Per lo stoccaggio dei prodotti:

-  Non è ammesso lo stoccaggio e la vendita di generi alimentari e mangimi;

-  I prodotti di prima e seconda classe tossicologica devono essere tenuti separati dai prodotti delle altre classi tossicologiche;

- Deve essere presente almeno un estintore portatile da 6 kg, a polvere polivalente di tipo ABC.

Dotazioni – DPI, DPC e cartellonistica:

-  Per ogni addetto alla vendita ed al deposito devono essere presenti occhiali, guanti e stivali resistenti ai prodotti chimici, grembiule o tuta di gomma, maschera a facciale intero e devono essere conservati in un apposito armadietto;

-  Cassetta di pronto soccorso;

-  Lavandino a comando non manuale con acqua corrente;

-  Doccia di emergenza ed una vaschetta lava occhi;

-  Numeri di emergenza dei centri antiveleno, della guardia medica, dell’ospedale e dei vigili del fuoco;

-  Cartellonistica che indichi la presenza di prodotti fitosanitari.

La scadenza

Ogni anno, entro la fine di febbraio, tutti i venditori di prodotti fitosanitari, indipendentemente dalla classe tossicologica, devono inviare alla Regione di appartenenza la dichiarazione di vendita dei prodotti fitosanitari ed i quantitativi commercializzati nell'anno precedente.

Per ulteriori informazioni contattateci allo 0432.807545 o scrivere all’indirizzo info@gruppopk.com